22/01/18

Il monolocale multitasking

Durante le mie letture on line, sul mio preferito Elle Decor, ho trovato questo appartamento (a chiamarlo appartamento è anche troppo) comunque, lui è un monolocale smart e si trova a Milano. 
Ristrutturato dallo Studio WOK, formato da tre giovani ragazzi Marcello, Carlo e Nicola, OCS - Batipin Flat è stato progettato con la metodologia low cost,

 ed è un esempio di ottimizzazione degli spazi pur non compromettendo la vivibilità, in solo 28 mq e senza rinunciare al design e al comfort abitativo tipico di un appartamento più grande. La sua caratteristica principale sono gli arredi fissi a scomparsa racchiusi all’interno delle pareti laterali rivestite in batipin, cioè multistrato di pino. La zona living è quella dove si vive e si dorme e perché no, anche dove fare una piccola festicciola con pochi amici.
 Quando gli arredi si nascondono dietro le pannellature in legno, l’ambiente si proietta verso il terrazzo diventando quasi un unico ambiente. Le uniche porte sono è quelle del bagno e della cucina che scompaiono dietro la parete che nasconde il letto. Ovviamente i colori tenui danno l’illusione di ingrandire l’ambiente, strategia che si utilizza spesso nei piccoli spazi, invece cucina e bagno, ti sorprendono con quell’azzurro pastello. Quasi a definirlo multitasking dove viene meno l’idea convenzionale di casa e si introduce il concetto di spazio (anche se piccolo), innovativo e contemporaneo. 
Chissà cosa ne penserebbe Renato Pozzetto alias Artemio nel famoso film cult dell’84 “Ragazzo di campagna”?
Taaac